• Cinziabi

Tour de France

Francia 2021


Da Firenze attraversando in auto il confine e visitando le Alpi, la Provence, la Camargue... tra storia e natura...

e ... campeggi...

e... assaporando piatti tipici delle varie zone...

Una vacanza improvvisata... una "zingarata" in pieno agosto...




CLAVIÈRE: ultimo avamposto italiano.



Comprensorio sciistico Monginevro e Comprensorio sciistico Via Lattea sono solo due delle attrazioni di Claviere, città conosciuta oltre per le Olimpiadi Invernali, ma anche per numerose attività sportive estive.


 

BRIANÇON e le sue montagne


Considerata la città più alta di Francia, Briançon è situata a 1326 m sm, alla confluenza di cinque valli.

Oggi classificata come patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, è una città d'arte e storia con le numerose fortificazioni costruite nel XVIII secolo per migliorare il sistema di difesa della città stessa.

In inverno diventa una famosa stazione sciistica conosciuta agli i amanti degli sport invernali.




Consiglio: voglia di Fondue? Qui la più buona che abbia mai assaporato!

Restaurant l'Alpine




Girellando per le strade di Briançon, puoi incappare in ... un po' di latino-america!



non male, vero?


 

Consiglio: splendido campeggio appena fuori da Briançon, in mezzo al bosco, attrezzatissimo, bagni pulitissimi, a disposizione dei campeggiatori la piscina...

Possibilità di fare molte attività nei dintorni.

Camping des 5 Vallées - Briançon


 


PROVENCE! Arriviamo!

Per godere in pieno di quello che ci offre, il nostro viaggio in auto è stato esclusivamente su strade non a pagamento.

Panorami e luoghi incredibili.



 

MONT VENTOUX


Riconoscibile da lontano (anche fino ad un centinaio di chilometri di distanza) grazie ai suoi 1912 m, il Mont Ventoux è simbolo della Provenza: con la sua cima calcarea bianca, sembra di essere sulla luna!

Il panorama che si gode dalla sua cima è spettacolare: dal Luberon, le gole di Nesque e nei giorni sereni anche la costa mediterranea.


Classificato dall'UNESCO come Riserva della Biosfera, per la varietà climatica e naturale: qui troviamo piante mediterranee, foreste di abeti e faggi, per non parlare di piante artiche. Rapaci e cervi e una varietà di uccelli.

Conosciuto anche dagli amanti del ciclismo: qui fa tappa il Tour de France! E mio marito, essendo un ciclista amatoriale, non poteva non volerci venire!!!



 

Non potevano mancare i campi di lavanda... anche se già sfioriti... ma abbiamo avuto la fortuna di sentirne il profumo e goderne il colore...




 

GORDES



Nel cuore del Parco Naturale Regionale del Luberon, arroccato su uno sperone di roccia, troviamo questo piccolo ma spettacolare villaggio tipicamente provenzale, tornato ad

essere turisticamente famoso grazie al film "Un'ottima annata" con Russel Crowe, girato nella sua piazza principale.

La sua posizione raccolta e arroccata lo rendono unico attirando l'attenzione di artisti come Chagall e Vasarely per trarne ispirazione: grazie alle pietre bianche degli edifici, nel corso della giornata possiamo notare variazione nei colori in seguito al variare della luce; passeggiare fra le strette e acciottolate viuzze "sali-scendi", si possono scoprire vecchie case ristrutturate con eleganza e gusto, giardini, botteghe, fontane, passaggi a volta, il maestoso castello rinascimentale che oggi ospita uno spazio culturale dedicato alle mostre d'arte.


 

Consiglio: abbiamo fatto "campo base" per qualche giorno visto che la località dava l'opportunità di visitare i dintorni.

Un camping a 5 stelle, molto ben organizzato, pulito, con piscina, bar e ristorante.


Camping des Sources

immagini dal web

 

ROUSSILLON E IL SENTIERO DELL'OCRA











 

AVIGNONE


Considerata la "capitale" della Provenza, affacciata sul Rodano, è una città ricca di storia e monumenti.

La sua cinta muraria ci riporta ai fasti del passato di città d'arte e di cultura.

Il Palazzo dei Papi, grandioso, simbolo di Avignone, fu abbellito nel corso di un secolo da ben nove papi.

Viuzze e piccole piazze sullo stile italiano, negozietti tipici e artisti strada, contornano il Palazzo papale, rendendo Avignone una città da assaporare in tutto il suo splendore.



 

Pont Saint Bénezet o, meglio conosciuto come Pont d'Avignone


è noto in tutto il mondo grazie alla celebre canzoncina per bambini....

https://youtu.be/uJKfxtYAt0s

ma la sua importanza sta nella sua storia.

Costruito nel XII secolo, più volte è stato "portato via" dalle piene del Rodano, fino a che non fu definitivamente abbandonato nel XVII secolo.

Ora è tutelato dall'UNESCO come Patrimonio Mondiale.




Artisti di strada...




 


ARLES


Sorge sul fiume Rodano, situata in posizione strategica nel cuore della Provenza, è la porta di accesso alla Camargue, una delle più belle aree naturali dell'Europa.

E' famosa per aver "ospitato" per gran parte delle sua vita, Van Gogh, ispirando le sue creazioni.

Tutt'oggi attraversando le sue stradine possiamo "respirare" arte: dai dipinti alle immagini fotografiche.

Arles è un gioiellino e ne rimani affascinato dalle sue case in pietra chiara con le imposte che vanno dai colori del blu, azzurro, lilla, verde acqua... e balconi fioriti, e botteghe dalle insegne stile liberty.

E' conosciuta per le sue vestigia legate alla dominazione romana (è stata capitale provinciale dell'antica Roma) di cui il più famoso è l'Anfiteatro (una versione "ridotta" della nostra arena di Verona), dove si svolgono concerti, spettacoli teatrali, corride.



 

CAMARGUE


Al sud della Francia possiamo immergerci nella natura, in una zona rimasta abbastanza selvaggia che, anche se umida e paludosa, è veramente affascinante e accogliente.


Riserve naturali, cavalli e fenicotteri, saline dall'acqua rosa, aria salmastra, distese di sabbia e spiagge raccolte in una moltitudine di insenature, rendendo agevole fare il bagno... a parte il fatto che l'acqua di mare è... freddissima!!!!!



 

AIGUES MORTES


Un villaggio che molti lo definiscono un gioiello.

Si differenzia dai classici villaggi provenzali fortificati abbarbicati su rocce, in quanto si sviluppa in piano, circondato da paludi e natura di un verde incredibile.

Primo porto sul Mediterraneo del regno di Francia, sembra una vera e propria fortezza medievale, con i suoi 1634 metri di mura, porte fortificate, venti torri e un camminamento di ronda. La Torre di Costanza, la più alta della città (30 metri) nonché ex prigione, offre uno spettacolare panorama delle distese della Camargue.

Attraversare i suoi vicoli ricchi di vita e gente, vieni incantato dai bistrot, dalle raffinate botteghe di cioccolato e artigianato locale.




 

SAINTES-MARIES-DE-LA-MERE


Nel cuore della Camargue, questo piccolo villaggio di pescatori con le case bianche è un importante luogo di pellegrinaggio per i gitani.

La chiesa di Notre-Dame-de-la-Mer, costruita nel XII secolo e fortificata nel XV secolo, ha l'aspetto di una vera e propria fortezza.

In estate, la località balneare di Saintes-Maries-de-la-Mer si anima grazie a spiagge, caffè, boutique, ristoranti che offrono specialità della Camargue, come la Gardiane, carne di toro cotta a fuoco lento, oppure la tellina, un piccolo mollusco.




 


AIX EN PROVENCE

(paese di Cézanne),



Elegante città universitaria dal fascino retrò, ha dato i natali al pittore post-impressionista Paul Cézanne: ovunque puoi sentire la sua "presenza", in particola modo seguendo il sentiero che collega i luoghi in cui ha vissuto: Jas de Bouffan (la sua casa natale), Atelier Cézanne (il suo studio), Sainte- Victoire, la montagna calcarea e la campagna circostante che troviamo spesso nelle sue opere.

Lasciare l'auto fuori dal centro e incamminarsi attraverso le sue stradine e le sue innumerevoli piazzette nascoste, vieni immerso dal profumo del pane appena sfornato, dalla fragranza della lavanda, dai caffè, dai colori pastello delle casa, delle fontane, dalle tante botteghe di antiquariato, dai colori del mercato settimanale...





 

photos by Cinziabi photograph

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti