• Cinziabi

SAN LUIS POTOSÍ


San Luis Potosí una delle città più belle del Messico, tanto che nel 2010 il suo centro storico (in gran parte pedonale) è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.


San Luis Potosí one of the most beautiful cities in Mexico, so that in 2010 UNESCO declared its historic center (pedestrian zone) a World Heritage Site.


San Luis Potosí è una città coloniale situata in una pianura a un’altitudine di 1.877m. s.m. nell’altopiano della Mesa Centrale nel nord-est del Messico.


San Luis Potosí is a colonial city located on a land at an altitude of 1,877 m. above sea level, in the Mesa Centrale plateau in northeastern Mexico.


Capitale dello Stato Federale omonimo, è una città moderna ma che conserva un patrimonio storico e artistico: i suoi edifici, importanti e maestosi, uniscono lo stile barocco e neoclassico in un unico spettacolo architettonico.

Danno vita alla città le dimore con le loro facciate caratteristiche e le finestre "dipinte" da maestri fabbri diventando così una "galleria" a cielo aperto...

E' anche importante sapere che Il Governo ha un piano di manutenzione per preservare in perfette condizioni tutti gli edifici, facendo sì che San Luis Potosí sia una delle più belle e linde del Messico.


Capital of the federal state of the same name, it is a modern city but preserves a historical and artistic heritage: its buildings, important and majestic, combine the baroque and neoclassical style in a single architectural show. The houses with their characteristic out side and the windows "painted" by master blacksmiths, give life to the city, becoming an open-air "gallery" ... It is also important to know that the government has a maintenance plan to preserve all buildings in perfect condition, making San Luis Potosí one of the most beautiful and clean in Mexico.



Città coloniale nel 1592, dopo la scoperta di miniere d'oro e d'argento nel Cerro de San Pedro, diventò un centro molto importante.

Oggigiorno nell'incantevole altopiano di Potosí troviamo imponenti haciendas che custodiscono ancora tracce della storia mineraria del Messico.


Colonial city in 1592, after the discovery of gold and silver mines in the Cerro de San Pedro, it became a very important center. Today in the enchanting plateau of Potosí we find imposing haciendas that still preserve traces of the mining history of Mexico.

Già all'entrata della città vieni avvolto da un'atmosfera tranquilla carica delle sue antiche tradizioni: piazze e parchi piacevoli, vecchi quartieri e chiese... tante chiese!


Entering in the city you are enveloped in a peaceful atmosphere full of its ancient traditions: pleasant squares and parks, old neighborhoods and churches ... many churches!



La cattedrale, situata di fronte a una bellissima piazza dove è piacevole sedersi su panchine artistiche,

combina lo stile barocco e neoclassico, è una delle più

grandi degli Stati settentrionali messicani; il suo interno è magnificamente conservato e già attraversando i portoni senti pace e l'invito a passare un momento di riflessione.

La sua particolarità sono le sue due torri: hanno colori diversi, una è in pietra rosa e l'altra è in pietra grigia. scolpite da sembrare ricamate.

Per preservare la bellezza dagli agenti atmosferici ma sopratutto dai volatili, le due torri sono avvolte da una rete quasi invisibile ma sopratutto, hanno una manutenzione quasi maniacale.


The cathedral, located in front of a beautiful square where it is pleasant to sit on artistic benches, combines baroque and neoclassical style, is one of the most large in northern Mexican States; its interior is beautifully preserved and already entering through the doors you feel peace and the invitation to spend a moment of reflection. Its peculiarity is its two towers: they have different colors, one is in pink stone and the other is in gray stone. carved to seem embroidered. To preserve beauty from the weather but, above all, from birds, the two towers are wrapped in an almost invisible net and they have an almost obsessive maintenance.


Nella stessa piazza, troviamo anche Palazzo Municipale, il Palazzo del Governo e l’edificio storico di Casa de la Virreina.

Ma basta "girare l'angolo" che ti trovi davanti a molti altri luoghi di interesse come Plaza del Carmen con la sua chiesa, Museo Nazionale della Maschera, il Museo Regionale Potosino, Caja de Agua...


In the same square, we also find the Town Hall, the Government Palace and the historic building of Casa de la Virreina. But just "turn the corner" you can find many other places of historical interest such as Plaza del Carmen with its church, National Mask Museum, Regional Potosino Museum, Caja de Agua...



Il tutto intervallato da negozi e ristoranti per tutti i gusti.


All between shops and restaurant for every tastes.



Ma quello che posso consigliare è di conoscere la città in un modo molto confortevole, anche se meno "turistafaidate", prendendo el Tranvía Turístico da Plaza Fundadores: girerai per le strade principale del centro ammirando i principali templi coloniali, le piazze e i monumenti emblematici della città, ascoltando la storia che rappresenta il passato di San Luis Potosí!






But what I can recommend is to get to know the city in a very comfortable way, even if less "touristfaidate", taking El Tranvía Turístico from Plaza Fundadores: you will wander the main streets of the center admiring the main colonial temples, squares and emblematic monuments of the city, listening to the history that represents the past of San Luis Potosí!



La nostra scelta per soggiornare è andata all' Hotel Napoles - Juan Sarabia No. 120 Centro Histórico. Albergo molto pulito, non carissimo e dotato di tutti i comfort, personale molto gentile e disponibile.


Our choice to stay, went to the Hotel Napoles - Juan Sarabia No. 120 Centro Histórico. Very clean hotel, not expensive and equipped with all comforts, very nice and helpful staff.



Per "cibarci" invece, abbiamo provato un po' di tutto:


Restaurants... we tried a bit of everything:


dal ristorante spagnolo

from spanish reastaurant

La Alternativa

Tapas bar restaurant

Calle Ingeniero Valentin Gama 610


... al messicano

... to a mexican food


El Mèxico de Frida



Calle Ingeniero Valentin Gama 646 Entre Av. Venustiano Carranza y Av. Cuauhtemoc












... alla Steak House and Drinks

Druidas


Avenida Carranza Numero 1067













... e naturalmente al Mercato (che anche qui non può mancare!!!) per assaporare favolose gorditas, tacos, quesadillas...


and of course at the Market (which cannot be missing here too !!!) to taste a fabulous gorditas, tacos, quesadillas ...








San Luis Potosí noi la abbiamo scelta come base di partenza per la scoperta della Huasteca: un po' in auto, un po' con i bus, abbiamo potuto godere un luogo pieno di attrazioni culturali e sopratutto naturali: la bellezza dei fiumi, cascate dai cento colori, la maestosità del Sótano de las Golondrinas, i parchi, i giardini surreali, i villaggi ma sopratutto il sorriso delle persone che incontri durante il viaggio.


We chose San Luis Potosí as the starting point for the discovery of the Huasteca: a little by car, a little by bus, we were able to enjoy a place full of cultural and above all natural attractions: the beauty of the rivers, waterfalls from one hundred colors, the majesty of the Sótano de las Golondrinas, the parks, the surreal gardens, the villages but above all the smile of the people you meet during the trip.



In riferimento alla Huasteca Potosina, guarda anche:

In reference to Huasteca Potosina, see also:


1 - HUASTECA POTOSINA


2 - HUASTECA POTOSINA - LAS POZAS


3 - HUASTECA POTOSINA - SOTANO DE LAS GOLONDRINAS




0 visualizzazioni

© 2015 Cinzia Birigazzi | Italy | cinziabi.photographer@gmail.com | ita & whatsapp + 39 3396856809 | mex +52 984 8074704

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon