• Cinziabi

HOLBOX

Aggiornamento: 30 mar 2020

C'era una volta.... Il paradiso...


Once upon a time... The paradise...



Un'isola unica nel suo genere, dalle acque cristalline, dalla sabbia bianca... un'isola di pescatori dove non esiste asfalto né auto....


A unique island unique, with crystal clear waters, white sand ... an island of fishermen where there is no asphalt or car ....




Yum Balam

Holbox... un vero e proprio paradiso tropicale situato nella parte settentrionale della penisola dello Yucatán, è un’isola di circa 30 chilometri di lunghezza e poco meno di 2 di larghezza

Si trova dove l’acqua del Golfo del Messico si unisce a quella del Mar dei Caraibi

Fa parte della riserva naturale di Yum Balan (che nella lingua Maya significa "SeÑor Jaguar"), Holbox ("Buco Nero"), nel corso degli anni è riuscita a mantenere la sua identità rimanendo selvaggia ed autentica.


Holbox ... a true tropical paradise located in the northern part of the Yucatán peninsula, is an island about 30 kilometers long and just under 2 wide

It is located where the water of the Gulf of Mexico joins with that of the Caribbean Sea

It is part of the Yum Balan nature reserve (which in the Mayan language means "SeÑor Jaguar"), Holbox ("Black Hole"), over the years has managed to maintain its identity by remaining wild and authentic.


La Isla, non lontana da Cancun e da Playa del Carmen così come ad altre isole bellissime come Isla Mujeres e Cozumel, è il luogo ideale per rilassarsi lontano dalla vita "agitata" delle altre località turistiche della zona.



Come ci arriviamo:


Per raggiungere Holbox bisogna arrivare al piccolo pueblo di Chiquilá dove si prende il traghetto con una delle due compagnie che offrono il servizio: 9 hermanos e Holbox Express. La traversata dura circa 20-25 minuti. Le partenze avvengono ogni giorno dalle 6 di mattina fino alle 21:30, ogni mezz’ora, e durante l’alta stagione ci sono traghetti anche alle 22:30.

Il prezzo si aggira intorno ai 6/7 euro. (140 MXN)


Per arrivare a Chiquilá:

da Cancún: bus della compagnia ADO partono ogni giorno alle 9 del mattino con una durata di circa 3 ore e 10 minuti.

da Playa del Carmen o Tulum: bus della compagnia ADO, con partenza da Tulum alle 8:10 ogni mattina e da Playa ogni giorno alle 09:25.


Per orari aggiornati e per controllare i prezzi e gli orari del ritorno consulta il sito ufficiale della compagnia di pullman messicana a questo link.


A proposito di trasferimenti con i bus della ADO... Portatevi a bordo una felpa e indossate pantaloni lunghi... L'escursione termica dall'esterno all'interno è notevole. Hanno un viziaccio: gli autisti tengono l'aria condizionata a "palla"... praticamente si rischia il congelamento!!!


Il periodo più indicato per visitare Holbox è quello che va da maggio a novembre, ma non ci sono "contro-indicazioni" per andarci anche il resto dell'anno: è sempre fantastica.


To reach Holbox you need to get to the small pueblo of Chiquilá where you take the ferry with one of the two companies that offer the service: 9 Hermanos and Holbox Express. The crossing takes about 20-25 minutes. Departures take place every day from 6 am to 9:30 pm, every half hour, and during the high season there are ferries also at 10:30 pm.

The price is around 6/7 euros. (140 MXN)


To get to Chiquilá:

from Cancún: ADO company buses depart every day at 9 am with a duration of about 3 hours and 10 minutes.

from Playa del Carmen or Tulum: bus from the ADO company, departing from Tulum at 8.10am every morning and from Playa every day at 09.25am.


For updated schedules and to check prices and return times, consult the official website of the Mexican coach company at this link.


Speaking of transfers with ADO buses ... Take a sweatshirt on board and wear long trousers ... The temperature range from outside to inside is remarkable. They have a flaw: the drivers keep the temperature of air conditioning very low... practically you risk freezing !!!


The best time to visit Holbox is from May to November, but there are no "counter-indications" to go there the rest of the year: it is always fantastic.



Scesi dal traghetto, per arrivare al centro del paese, o ve la fate a piedi (un lungo viale non asfaltato vi porta dritti dritti alla piazza centrale), oppure, se già avete prenotato una sistemazione, usufruire dei carritos/taxi... naturalmente... chiedete prima il prezzo!!!


Get off the ferry, to get to the center of the village, or you can do it on foot (a long unpaved road leads you straight to the central square), or, if you have already booked accommodations, take advantage of the carritos/taxis... of course ... ask for the price first!!!

Ave. Benito Suarez, strada principale che dal porto va al centro del paese. 2019


Ave. Benito Suarez, strada principale che dal porto va al centro del paese. 2010



La prima volta che amici mi fecero conoscere questo fantastico luogo, è stato nel 2010, la mia prima volta in Messico... Me ne innamorai... Era quello che cercavo, era quello che la mia anima cercava! Niente smog, niente asfalto, gli abitanti cordiali sempre pronti ad aiutare... Vivere nella natura, sul mare... il tempo scandito dal lavoro dei pescatori e dai ritmi lenti di una piccola isola di questo tipo....


The first time my friends introduced me into this fantastic place, it was in 2010, my first time in Mexico ... I fell in love with it ... It was what I was looking for, it was what my soul was looking for! No smog, no asphalt, the friendly people always ready to help ... Living in nature, on the sea ... the time marked by the work of fishermen and the slowly rhythms of a small island of this type ....

Playa - 2010

Siesta - 2010

2010


Ci sono ritornata nel gennaio del 2019, con la frenesia di rivivere quelle sensazioni di libertà che provai 9 anni fa...

E... beh! Ho provato una grande delusione.

Oggi l'industria del turismo fa da padrona: in seguito all'afflusso di migliaia di turisti che ogni giorno sbarcano sull'isola, dovuto anche al fatto che la costa di Quintana Roo in questi ultimi due anni è stata infestata dal sargazo, quindi molti turisti che arrivano a Cancun o Playa del Carmen o Tulum, si spostano verso questo paradiso per poter godere del mare caraibico,


I "vecchi" pescatori si sono improvvisati albergatori e ristoratori e negozianti... purtroppo, senza il benché minimo professionismo che tali attività richiedono... ma al prezzo di alberghi a 4 stelle... Dove 9 anni fa si pagava 4/5 euro per dormire in una camera decorosa, ora paghi minimo 80 USD a notte in camere che... beh! lasciamo perdere (almeno la mia esperienza è stata negativa al 100%... ma non voglio fare nomi...)


Un aumento improvviso per un luogo, che nel 2010 le strutture alberghiere si contavano sulle dita di due mani, oltre alla disponibilità dei pescatori nell'ospitarti con pochi pesos al giorno, oggi si contano più di 100 alberghi... Dove trovavi chiringuitos per gustare all'ombra di una palma un piatto messicano a base di pesce appena pescato, ora troviamo ristoranti con cucina internazionale con prezzi non proprio bassi; per non parlare poi dell'igiene...

Ma... siamo in Messico, siamo su un isola...


Holbox è un paradiso e questo paradiso deve essere preservato e salvaguardato.

E' cambiata molto, ma se non prenderanno provvedimenti, tanto ancora cambierà... in peggio!

Meditate su questo fattore: un'isola di 1,5 km di larghezza e 30 di lunghezza, una popolazione che non raggiunge i 1.500 abitanti, che nell'alta stagione raggiunge più di 18.000 abitanti... Acqua, luce, rifiuti sono sufficienti per non più di di 2.000 persone...

Conseguenza: le falde acquifere, l'ecosistema e le specie animali hanno e continuano a subire danni catastrofici...

Molti sono gli appelli (anche da parte di stranieri) al fine di sensibilizzare gli "addetti" ai lavori... dove una parte dell'isola non facilmente raggiungibile dai turisti, è una discarica a cielo aperto...


I'm back in January 2019, with the frenzy of reliving those feelings of freedom I felt 9 years ago ...

And ... well! I felt a great disappointment.

Today the tourism industry is the host: following the influx of thousands of tourists who land on the island every day, also due to the fact that the coast of Quintana Roo in the last two years has been infested with sargazo, so many tourists arriving in Cancun or Playa del Carmen or Tulum, move to this paradise to enjoy the Caribbean sea,


The "old" fishermen have improvised as hoteliers and restaurateurs and shopkeepers ... unfortunately, without the slightest professionalism that such activities require ... but at the price of 4-star hotels ... Where 9 years ago you paid 4/5 euros to sleep in a good room, now pay minimum USD 80 per night in rooms that ... well! forget it (at least my experience was 100% negative ... but I don't want tell names ...)


A sudden increase for a place that in 2010 the hotel structures could be counted on the fingers of two hands, in addition to the availability of the fishermen in the hospitality with a few pesos a day, today there are more than 100 hotels ... where they were "chiringuitos" where to taste in a palm's shade, a Mexican dish made with freshly caught fish, now we find restaurants with international cuisine with not really low prices; not to mention hygiene ...


Holbox is a paradise and, this paradise, must be preserved and safeguarded.

It has changed a lot, but if they do not take action, so much will change ... for the worse!

Meditate on this factor: an island of 1.5 km wide and 30 long, a population that does not reach 1,500 inhabitants, which in the high season reaches more than 18,000 people ... Water, electricity, waste are enough to no more than 2,000 people ...

Consequence: aquifers, the ecosystem and animal species have and continue to suffer catastrophic damage ...

There are many appeals (also from foreigners) in order to sensitize the "workers" to the works ... where a part of the island not easily reachable by tourists, is an open-air dump ...